Domandona

23 giugno 2017

Sarei curioso di sapere se il maestro Giuseppe Verdi nella versione originale del Va Pensiero ha scritto “va pensiero sull’ali dorate” oppure “sull’ali d’orate”. Nella seconda ipotesi va rilevato che le orate non hanno le ali, quindi quale potrebbe essere il motivo di tale testo? Forse un messaggio trasversale, un avvertimento a chi non sapeva che pesci pigliare? Un vezzo da “licenza poetica”? Forse faceva parte di un complotto contro Renzi?

Annunci