tv PER RAGAZZI.

30 maggio 2010

A seguito di approfonditi studi il professore italopadano Massimo De Ficientis ha appurato e dimostrato che la TV adatta ai bambibi è la “TV AL PLASMON

NB credo che la TV al plasma si chiami così perchè se la vuoi ti succhiano il sangue.

Annunci

In senso stretto.

30 maggio 2010

In senso stretto posso dimostrare quanto valgo semplicemente affermando che sono un “PARMIGIANO STAGIONATO”.


Organizzazione.

19 maggio 2010

Dicesi di parente incaricato di organizzare.


Testimoni di Geova.

17 maggio 2010

Se dio fosse l’essere perfettissimo, ecc. ecc. NON AVREBBE CERTO CREATO I TESTIMONI DI GEOVA.


Borsa.

9 maggio 2010

Questa è la leggendaria storia del ragionier Minimo Topomoscio, agente di commercio (dice lui fa il rappresentante, di che cosa nessuno lo sa – G.Gaber) e uomo d’affari, così come ve lo racconto. Da tempo aveva cambiato radicalmente le sue abitudini, da quel giorno in cui divenne erede di una discreta somma. Di mattina presto andò presso la “sua” banca e si fece ricevere dal direttore, dott. Giacomino Saliscendi, che lo ricevette nella sala megadirezionale insonorizzata, quivi ricevette salamelecchi e congratulazioni quanto basta. A metà mattina il direttore disse: “le consiglio di investire sul nostro fondo fiduciario “Penelope”, è in una classe di basso rischio, è misto azionario-refrattario, fluido, ha tutte le caratteristiche di solvibilità, riconvertibilità, lucidità, ludicità, e nel lungo periodo è un affare garantito (non si sa da chi n.d.a.). Da allora, senza infamia, senza gloria e senza tregua il nostro ogni notte controllava i suoi investimenti sulle piazze azionarie dell’universomondo e puntualmente le quotazioni del titolo andavano a gonfie vele, lievitavano e raggiungevano cifre iperbariche, iperboriche e iperboliche. Raggiungeva la cifra della cifra che voleva realizzare per dare attuazione ad un suo progetto di riqualificazione edilizio cementifera. Prese dunque l’abitudine seriale di tornare al mattino perso in banca per realizzare e il direttore puntualmente spiegava che Tokio, New York, Rottofreno e Toccalmatto avevano “aperto Male” e quell’investimento era in perdita “secca”, ma “nel lungo periodo è un affare garantito”. Poiché la storia si ripeteva ormai più volte a settimana ed eran passati mesi, in seguito il direttore non si fece più trovare e toccava al vicedirettore spiegare “…… nel lungo periodo è un affare garantito”. Poi, passati gli anni toccò al cassiere spiegare “….. nel lungo periodo è un affare garantito”. E passati decenni toccò al fattorino spiegare “…… nel lungo periodo è un affare garantito”. Finche una mattina presto l’usciere lo mandò dal nuovo direttore, il quale comunicò: “lei valuti se non le convenga reinvestire da noi, abbiamo prodotti di breve medio lungo periodo e di largo respiro, perché lai ha realizzato 50 milioni di barili di euro, una cifra da paura!” A quel punto il nostro ormai attempato investitore scoppiò a ridere a crepanonsolopelle e qualcuno lassù decise di immortalare quel sorriso isterico sulla sua spoglia mortale. Fu così che nel lungo periodo il Nostro morì. La sua “fortuna” toccò ad un suo lontanissimo fratello di terzo e quarto letto che non aveva mai voluto incontrare perché viveva di malaffare.


C’era una volta ma c’è ancora.

6 maggio 2010

C’era una volta ma purtroppo c’è ancora, uno della cricca, un uomo bianco che lavora nell’ombra e quindi è bianchissimo. La storia racconta che un giorno prese 80 assegni, che erano coperti e coi quali fece una coperta, poi tirava una brutta aria e fu il vento a portare la coperta ad un piccolissimo stragnomo che viveva sul Mar delle Dimissioni presso la corte reale, da tanti anni, era abituato a coprirsi d’infamia e non gli pareva vero di potersi coprire con assegni coperti e firmati; era la sua nuova casa. Ma un giorno cambiò il vento e vorticando vorticando trasportò la coperta in faccia ad un poliziotto, che la raccolse senza voler giudicare e la mandò a un giudice che giudicasse. Ancora la storia non è finita e i sudditi di questo paese forse non sapranno mai se sarà a lieto fine, ma ora ridono perché lo stragnomo è nudo e forse presto anche il re lo sarà.


oroscopo di maggio

2 maggio 2010

Maggio è il mese dei commercialisti, della rosa e delle spine. Per i nati sotto il segno della nutria è un mese di grande attività, culturali e colturali.
I pastori scendono a valle per fare la denuncia dei redditi, e le pecorelle smarrite che salgono in cielo fanno venire acqua a catinelle.
Potrete incontrare veterinari che salvano un cavallo con l’elicottero; ma ATTENZIONE, si tratta in realtà di attori che fanno la pubblicità ad un amaro. Non abbiate paura di affrontare le fiere, sono fiere di paese che non aggrediscono l’uomo, sono pericolose solo per il portafoglio.
Ci sono molti bolli auto in scadenza, l’esperto consiglia di non andare in posta senza i soldi, perchè il pagamento sarebbe nullo..
POLITICA; usciranno altri nomi eccellenti dalle inchieste sulla corruzione e il premier annuncierà che quando sono i suoi ad essere accusati si tratterà di complotti, se saranno di sinistra invece sarà dimostrato che ci sono giudici che fanno il loro dovere. NB, quanto descritto succederà anche nei mesi a venire.
BRUNO VESPA pubblicherà per i tipi di Mondadori il libro “gli hobbies ai tempi della cassa integrazione, della disoccupazione e del precariato”.
PROVERBIO; SE NE AVETE LE TASCHE PIENE O SIETE UN POLITICO O SIETE UN ELETTORE.
redditi si, denunce no!