Elecsion dai!

30 gennaio 2013

Dice che ha comprato Balotelli (costo 20 milioni) per avere il 2 per cento di voti in più.  Avrà fatto bene i suoi conti, abbiamo mille parlamentari (sono circa 950, ma arrotondiamo e sorvoliamo sul fatto che le due camere hanno composizione diversa), quindi il  2 per cento equivale a venti su mille.  Su venti dieci non saranno in vendita (sono troppo ottimista?), quindi bisogna “trattarne” il doppio per comprane venti. Bastano 20 milioni?

Annunci

Cesare deve morire.

27 gennaio 2013

“Cesare deve morire”, e tu?


Trinità de’ Monti

12 gennaio 2013

Trinità de’ Monti

 

  Uno e trino, Uno al senato e tre alla camera, professore tecnico e politico, non poteva certo non piacere al vaticano!  La storiella del governo tecnico era una bufala, si sa e si sapeva; dal momento che si ha il potere di fare scelte politiche si è politici.  Dice che per lui la priorità è cambiare la legge elettorale, ingrato: è la legge che ti permette forse di scippare la sedia governativa al centrosinistra: è sufficiente che quella coalizione non abbia la maggioranza assoluta nelle 2 camere.  Monti, Casini, Fini: rieccoci col tre.  Presidente, scusi, per caso i suoi soci son mica quelli che questa legge elettorale l’han votata?  Prenda nota per favore, controlli.  Ha imparato molto in fretta fare il politico, sa?  E bravo che riduce le tasse (pure lei!), e bravo che vuole silenziare un paese che soffre, le andrà mica stretta la democrazia come quel tale suo predecessore?  Lo sa che le cose un po’ eque sono equine?  Lei era una riserva della democrazia e oggi ci troviamo una democrazia in riserva. 

  Aggiungerei una cosetta su Depardieu, la sua iniziativa contro la “patrimoniale” ha avuto successo monsieur, ma credo che ai agli occhi dei diseredati dell’universo mondo Lei abbia perso dei punti, tra l’altro, ci faccia caso: il club “amici di Putin” è piuttosto ristretto su questa terra e forse è una compagnia poco raccomandabile!


Ancora tu

8 gennaio 2013

Berlusconi, ora che il Vaticano lo ha scaricato, scopre (con grande dolore di Storace e c.) di essere “favorevole” alle coppie di fatto, anche tra gay.  Vuoi vedere che prima delle elezioni ci presenta il fidanzato?


Oroscopo di gennaio

6 gennaio 2013

I nati sotto il segno della nutria ascoltano la TV e si fanno il segno della croce.

In questo mese si parlerà del futuro matrimonio di Berlusconi (ma anche di quelli passati).  Le sue fidanzate vorrebbero le primarie per decidere la prescelta, Lui dice che sposa la Pascale, ma intanto nicchia e secondo gli osservatori e i guardoni in realtà (reality)  vorrebbe sposare sè stesso.  I suoi avvocati parlamentari però ritengono che sia una scelta tecnicamente impossibile.  Del resto il prof. Ghedoni, presidente del PP (Psicologi Parlamentari) ha dichiarato che Berlusconi è “il consumatore finale di sé stesso”.

In gennaio i nati sotto il segno della nutria vanno in letargo perchè non mi viene niente altro da scrivere.

Proverbio della nutria; scherza coi pescatori ma lascia stare il cacciator che dorme


Proverbiale

2 gennaio 2013

Proverbio 2013: chi disprezza compra, chi compra paga