Manovra.

28 ottobre 2011

Manovre
Pare che una delle proposte, per uscire dalla crisi, che sta sul tavolo del governo (ma secondo qualche ministro la proposta è sotto il tavolo e secondo altri è sopra la panca, anzi sotto la panca) è quella di mettere una tassa per chi possiede almeno una capra ed un cavolo. Ma le opposizioni hanno già bocciato questa idea definendola una proposta del cavolo (mentre per il governo è la proposta della capra!) ed annunciano che voteranno contro compatti per “salvare capre e cavoli”. Su un punto tutti i parlamentari sono d’accordo; trattasi di cavoli di Bruxelles e sono cavoli amari.

Annunci

Oroscopo di luglio

26 giugno 2011

Luglio per i nati sotto il segno della nutria è un mese secco, e se piove è una seccatura.

C’è un sol leone a luglio, lo dicono tutti, prima c’erano tanti leoni e adesso sol uno.  Quindi sembrerebbe che i leoni siano in via di estinzione. Il leone è una fiera ed è fiero di essere una fiera, la leonessa è fiera di essere una fiera..

Qualcuno fa le valige per le ferie e qualcuno fa le valige per quelli che vanno in ferie e non ha ferie. Poi c’è chi non fa valige e chi non ha valige. E c’è chi, per avere le valige, va a svaligiare…

Proverbio; ogni mattina in Africa il leone si sveglia e comincia a correre dietro alla gazzella (mai che gli venga voglia di una capra, un cammello, un bue, e chi sà mai il perchè.  Se poi becca la gazzella dei carabinieri non mangia un cactus).  Ogni mattina la gazzella si sveglia e inizia a correre per non farsi prendere dal leone. Ma ogni mattina in africa c’è chi non si sveglia per nulla!

Proverbio 2; ogni mattina in Italia (magari ad Africo) c’è un commesso viaggiatore che si sveglia e comincia a proporre la sua merce, e ogni mattina in Italia c’è una signora che si sveglia presto e inizia ad andare per negozi prima che siano esaurite le merci scontate.  Forse si sta meglio in africa..