Questione di principio

Enunciazione del “principio di Mario”: “il dipendente pubblico ha un salario accessorio (volgarmente chiamato produttività) il cui importo è direttamente proporzionale al voto di valutazione ricevuto e inversamente proporzionale ai pensieri che esterna senza ipocrisia”.   Ne deriva che chi dice quello che pensa fa risparmiare l’Ente in quanto prende un voto basso e conseguentemente un salario accessorio basso!!
Annunci

3 Responses to Questione di principio

  1. ilfilosofobottiglione ha detto:

    è la “meritocrazia dei servi”.

    per curiosità, prova a googlare “limina circolare bavaglio”

    un saluto

  2. Nadia Manghi ha detto:

    Peccato che L’Ente non risparmierà nulla, perché lo stipendio accessorio lo avrà chi è stato zitto e supino (e magari non ha neanche..prodotto)

  3. Daniele Unetti ha detto:

    Mario… cos’hai “combinato” stavolta???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: